produzione

la produzione

.

La tecnica

Creazioni Luciano vanta numerose imitazioni, ma resta ineguagliato per gusto e qualità, perché leader nell’utilizzo del “cloisonné ceramico” caratterizzato da un nitido disegno a rilievo che racchiude gli smalti vetrosi colorati. Forte di questa tradizione familiare, che ha fatto della sperimentazione un fattore di costante evoluzione artistica, l’azienda si distingue per la continua ricerca di forme espressive e decori realizzati con quella fantasia e meticolosità che da secoli contraddistinguono il Made in Italy nel mondo.

formatura
disegno

Formatura:

Disegno:

Il formatore realizza la forma in gesso che servirà a dare foggia all’argilla.
vengono realizzati i bozzetti del soggetto e successivamente se ne definisce l’aspetto finale.


incisione
foggiatura

Incisione:

Foggiatura:

l’incisore realizza il negativo nel calco di gesso, adoperando un bulino.
l’argilla  bianca viene prima calcata,  poi  estratta  dalle  formelle  di  gesso per  formare i   prodotti.


essiccazione
rifinitura

Essiccazione:

Rifinitura:

questo  processo  va  governato in maniera scrupolosa,  applicando e togliendo dei pesi affinché il pezzo non subisca lesioni o storture.

il pezzo viene squadrato e rifinito per eliminare tutte le imperfezioni e renderlo liscio.


biscottatura
decorazione

Biscottatura:

Decorazione:

gli  oggetti  subiscono  una  prima  cottura  a 1050°, ciò li rende rigidi, porosi, resistenti e di un bel bianco candido.

i maestri artigiani decoratori riempiono con perette e pennelli il disegno a rilievo con gli smalti vetrosi.


invetriatura
seconda cottura

Invetriatura:

Seconda cottura:

viene applicata la “cristallina” che serve a sigillare il pezzo e renderlo uniforme.

il  pezzo subisce infine, la seconda cottura a 950°,  che dona quell’aspetto lucido e brillante simile alla vetrata artistica.

Back to Top